Please disable your adblock and script blockers to view this page
Connect with us

Linux

Come installare Headless Dropbox su Ubuntu Server


Dropbox può essere definito come archivio di file basato su cloud che rende i tuoi file disponibili in qualsiasi momento fintanto che sei connesso a Internet. Un utente locale accede ai file sincronizzandosi con Dropbox. Ciò aiuta ad aggiornare automaticamente tutti i file rimossi e aggiunti al tuo archivio basato su cloud. La maggior parte delle persone è curiosa di sapere come installare Dropbox headless su un server Ubuntu. Per saperne di più, segui l’articolo di seguito per informazioni dettagliate, inclusi screenshot di come viene eseguito il processo di installazione.

Una domanda frequente dalla maggior parte degli utenti Linux è perché il termine Headless? Un computer / dispositivo / server headless è semplicemente un sistema che è stato configurato per funzionare e funzionare senza monitor, mouse e tastiera. In termini più semplici, si può fare riferimento a un sistema headless come a un sistema controllato su una connessione di rete attiva, quindi l’assenza di monitor, tastiera e mouse.

Questo articolo tutorial ti fornirà un via libera all’installazione di Headless Dropbox su Ubuntu Server per consentirti di sincronizzare, aggiornare, eseguire il backup e archiviare i tuoi file. Questo tutorial dell’articolo contiene anche procedure dettagliate su come il Dropbox headless può avviarsi automaticamente durante il processo di avvio. Non preoccuparti per i server Ubuntu che funzioneranno utilizzando questo tutorial poiché funziona con tutti i server Ubuntu, inclusi gli ultimi server Ubuntu.

Segui attentamente il tutorial per evitare di incorrere in errori durante il processo di installazione. Ti consigliamo di copiare e incollare i comandi invece di scriverli per evitare errori di ortografia e scrivere i comandi sbagliati. Tieni presente che comandi errati potrebbero danneggiare il tuo server Ubuntu, quindi la necessità di copiare e incollare tutti i comandi in questo tutorial.

Installazione di Headless Dropbox su Ubuntu Server

L’installazione del Dropbox headless può essere eseguita tramite l’installazione dalla riga di comando. Esistono diversi tipi di server Ubuntu:

  • Server a 32 bit
  • Server a 64 bit

L’installazione oi comandi utilizzati nell’installazione sono diversi per ciascuno dei server menzionati sopra. È essenziale notare che i pacchetti appropriati devono essere utilizzati durante l’installazione, errore in cui l’installazione fallirà o si verificheranno errori durante il processo di installazione.

Prima di iniziare con il processo di installazione, controlla il tuo sistema per sapere se stai utilizzando un server a 32 bit o un server a 64 bit. Dopo aver conosciuto il tuo tipo di server, dovresti cercare l’applicazione più recente perché l’applicazione Dropbox cambia frequentemente. Tuttavia, non devi preoccuparti di cercare l’applicazione più recente a meno che non aggiorni la versione esistente di Dropbox perché il processo di installazione installa l’ultima versione sul tuo server headless.

Download e installazione di Dropbox

Innanzitutto, scarica il client Dropbox ufficiale tramite terminale. Quindi vai al tuo terminale e copia-incolla o scrivi il seguente comando (assicurati di essere nella directory home dell’utente e puoi verificarlo emettendo il comando pwd nella finestra del terminale):

curl -Lo dropbox-linux-x86_64.tar.gz https://www.dropbox.com/download?plat=lnx.x86_64

Questo comando scaricherà il client Dropbox ufficiale nella tua home directory. Ora vai alla tua home directory e decomprimi il file scaricato. Puoi farlo facilmente utilizzando la riga di comando di seguito. Assicurati di essere nella tua directory Home prima di utilizzare la riga di comando sottostante per evitare di incorrere in errori.

tar xvzf dropbox-linux-x86_64.tar.gz.

Dopo aver decompresso il file scaricato, è ora il momento di collegare il tuo account Dropbox. Questo processo può essere eseguito semplicemente immettendo il seguente comando nella finestra del terminale:

~/.dropbox-dist/dropboxd.

L’utilizzo del comando dropboxd mostra i contenuti del tuo account Dropbox sincronizzati con la directory Home.

NOTA: Dovresti ricordare che poiché stai utilizzando Dropbox senza un’interfaccia utente grafica (GUI), verrà fornito un collegamento la prima volta che esegui ~ / .dropbox-dist / dropboxd. Comando.

Tutto ciò che serve è copiare e incollare il collegamento fornito nel browser e quindi accedere al proprio account. Se sei nuovo su Dropbox, ti verrà richiesto di creare un nuovo account. Ciò avverrà dopo che il browser ti chiederà di aggiungere il tuo server. Dropbox creerà automaticamente una directory home sul server dopo aver completato il processo.

accedi per connettere il computer host all'account Dropbox
accedi per connettere il computer host all’account Dropbox

Dopo esserti connesso al server, assicurati di tornare alla finestra del terminale e interrompere l’esecuzione del demone Dropbox. Per impostazione predefinita, il daemon Dropbox viene eseguito in primo piano, rendendo difficile l’esecuzione di altri comandi dopo la connessione al server.

Nella finestra del terminale, premere Ctrl + C per interrompere temporaneamente l’esecuzione del demone Dropbox. Dopo aver emesso il comando, la cartella Dropbox sincronizzata apparirà nella tua home directory.

Cartella Dropbox nella tua directory home
Cartella Dropbox nella tua directory home

Inoltre, un punto da notare è che se stai utilizzando un server a 32 bit, usa il seguente comando:

cd ~ && wget -O - "https://www.dropbox.com/download?plat=lnx.x86" | tar xzf –

D’altra parte, usa questo comando quando esegui un server a 64 bit se il collegamento sopra non riesce:

cd ~ && wget -O - "https://www.dropbox.com/download?plat=lnx.x86_64" | tar xzf -

Con queste righe di comando fornite sopra, non è necessario estrarre ma eseguire il client scaricato utilizzando il comando Dropbox dist (~ / .dropbox-dist / dropboxd)

Creazione di un servizio di sistema per Dropbox

Poiché il client Dropbox scaricato e installato non può essere controllato, è necessario eseguire alcuni altri accorgimenti come mostrato di seguito:

Un servizio Dropbox deve essere configurato utilizzando i seguenti passaggi:

  1. Innanzitutto, crea uno script denominato dropbox.service
  2. Utilizzando il comando sudo mv dropbox.service / etc / systemd / system / sposta il file
  3. Terzo, crea uno script denominato dropbox
  4. Utilizzando il comando sudo mv dropbox /etc/init.d spostare il file
  5. Utilizzando il comando sudo chmod + x /etc/systemd/system/dropbox.service /etc/init.d/dropbox rendi i file eseguibili.

Dopo aver completato i passaggi sopra menzionati, ci si aspetta che tu crei un nuovo file usando questo comando:

nano /etc/sysconfig/dropbox

I seguenti contenuti dovrebbero essere usati dopo aver creato il nuovo file DROPBOX_USERS = “USER”, quindi salvare e chiudere il file.

Gestione di Dropbox headless da riga di comando utilizzando Python Script

Uno script Python è necessario e vitale per gestire i comandi di Dropbox sul server dopo l’avvio dei servizi. Per ottenere gli script Python, eseguire i seguenti comandi:

sudo wget -O /usr/local/bin/dropbox "https://www.dropbox.com/download?dl=packages/dropbox.py"

Quindi esegui questo comando per renderlo eseguibile:

sudo chmod +x /usr/local/bin/Dropbox

Gestione di Dropbox headless da riga di comando utilizzando Python Script
Gestione di Dropbox headless da riga di comando utilizzando Python Script

Per utilizzare lo script python da qualsiasi luogo, indipendentemente dalla directory, dobbiamo creare un collegamento simbolico dallo script python scaricato. Per farlo, segui i passaggi seguenti:

Dropbox

Dopo aver eseguito il comando Dropbox, vedrai tutti i comandi utili menzionati alla fine di questo articolo.

Interfaccia della riga di comando di Dropbox
Interfaccia della riga di comando di Dropbox

Per utilizzare uno qualsiasi dei comandi Dropbox menzionati, scrivi la casella a discesa (seguita dal comando che desideri eseguire). Ad esempio, controllando lo stato del nostro Dropbox headless, eseguirai il seguente comando:

dropbox status

controllo dello stato della casella personale
controllo dello stato della casella personale

Di seguito sono riportati alcuni comandi utili da utilizzare quando utilizzi il tuo Dropbox appena installato:

  1. Per ricaricare Systemd, utilizzare il comando sudo systemctl daemon-reload
  2. Per avviare Dropbox, utilizza il comando sudo systemctl start dropbox
  3. Per avviare automaticamente Dropbox all’avvio, utilizzare il comando: sudo systemctl enable dropbox
  4. Per vedere lo stato del servizio, utilizza la seguente riga di comando: sudo systemctl status dropbox
  5. Per interrompere il servizio, utilizzare il comando: sudo systemctl stop dropbox
  6. Per riavviare il servizio, usa il comando: sudo systemctl restart dropbox

NOTA: un UTENTE è il vero nome dell’utente di sistema ma non l’utente di Dropbox.

Un altro metodo breve è scaricare e copiare il file di servizio nella directory Systemd è:

sudo wget -O /etc/systemd/system/dropbox@.service 
https://raw.githubusercontent.com/joeroback/dropbox/master/dropbox%40.service

I seguenti comandi sono utili quando si utilizza Dropbox:

status – aids in getting the current status of Dropbox

puburl – used to get a public URL of a file in your Dropbox public folder

throttle – used in setting Dropbox bandwidth limits

start - this command starts Dropbox

proxy – this command aids in setting proxy settings for your Dropbox account

filestatus – this command gives the user the current status of synced files

lansync- this command is used to either enable or disable LAN syncing

ls – this command lists items in the current directory

stop – this command stops Dropbox from running

autostart – this command AutoStart's Dropbox

exclude- this command excludes the highlighted folder from syncing

sharelink – this command is used to get a shareable link for files in your Dropbox account

help – if you need assistance, this command will be of great aid

Per accedere rapidamente ai tuoi file, trascinali nel tuo account Dropbox e si sincronizzeranno automaticamente con il tuo server headless. Il tuo server headless si sta ora sincronizzando con il tuo Dropbox.

Dopo aver creato un’unità di servizio del sistema, assicurati sempre di eseguire Dropbox come utente standard ma non come root. Per fare ciò, assicurati di sostituire il nome utente con il tuo vero nome utente. I file potrebbero non essere sincronizzati correttamente se Dropbox viene eseguito come utente root. Ad esempio, cambia l’utente con il tuo nome utente effettivo:

[Unit]

Description=Dropbox Daemon

After=network.target

[Service]

Type=simple

User=(input your real username)

ExecStart=/opt/dropbox/dropboxd

ExecStop=/bin/kill -HUP $MAINPID

Restart=always

[Install]

WantedBy=multi-user.target

In questo modo, eseguirai il tuo Dropbox headless come utente standard ma non come utente root, che è il modo consigliato per eseguire Dropbox. Dopo aver cambiato il nome utente, salva il file, quindi chiudilo e avvia il servizio utilizzando il comando di avvio:

sudo systemctl start dropbox

Segui il tutorial dell’articolo passo dopo passo per ottenere un dropbox headless funzionante sul tuo server Ubuntu.


Ti e piaciuto questo articolo?
Supporta il mio lavoro, facendo una donazione!

Click to comment

Leave a Reply

Esegui l'accesso per Commentare

Di tendenza