Please disable your adblock and script blockers to view this page
Connect with us

Linux

Le 10 principali caratteristiche del kernel Linux 5.10


UNDopo sette settimane di sviluppo costante, Linus Torvalds ha finalmente rilasciato Linux Kernel 5.10 LTS il 14 dicembre 2020, ed è ora disponibile per le masse. Linus Torvalds ha annunciato questa fantastica versione sulla mailing list del kernel Linux, affermando:

“Ok, eccolo: la 5.10 è contrassegnata e rimossa. Quasi sempre desidero che l’ultima settimana sia stata ancora più tranquilla di prima, e questo è vero anche qui ”.

Continua a dire:

“C’è una discreta quantità di soluzioni qui […], ma niente mi fa pensare “abbiamo bisogno di un’altra settimana”. Le cose sembrano abbastanza normali “,

Linux Kernel 5.10 introduce nuove caratteristiche degne di nota, miglioramenti e, come al solito, driver nuovi e aggiornati per migliorare il supporto hardware complessivo. Inoltre, questa è l’ultima versione del kernel dell’anno 2020 e la prossima versione supportata a lungo termine (LTS) dopo Linux Kernel 5.4 LTS. Gli sviluppatori del kernel hanno in programma di mantenere Kernel 5.10 LTS fino al 2026, che è un anno in più rispetto a Linux Kernel 5.4 LTS rilasciato a novembre 2019 e supportato fino a dicembre 2025.

Attualmente (a partire da questa nuova versione 5.10), la maggior parte delle distribuzioni Linux come Ubuntu, Fedora e Arch Linux utilizzano la serie Linux Kernel 5.x. Tuttavia, la distribuzione Debian sembra essere più conservativa e utilizza ancora la serie Linux Kernel 4.x. Ad esempio, Debian 10 viene fornita con la versione del kernel Linux 4.19.

Detto questo, diamo un’occhiata alle nuove funzionalità e ai cambiamenti che puoi aspettarti con il kernel Linux 5.10.

Novità nel kernel Linux 5.10

Un gran numero di nuove funzionalità e modifiche sono incluse in questo nuovo aggiornamento del kernel. Tutto questo per migliorare le prestazioni complessive del sistema. Di seguito sono elencate le 10 principali funzionalità della versione Linux Kernel 5.10 LTS.

1. Patch XFS per il problema dell’anno 2038

Il problema dell’anno 2038, ironicamente citato Y2038, Epochalypse, Y2k38, o Unix Y2K è un problema di tempo con i sistemi basati su Unix e Linux. Nasce dal fatto che la memorizzazione del numero di secondi trascorsi dal gennaio 1970 viene eseguita in un numero intero a 32 bit con segno. Sfortunatamente, il tempo massimo supportato con il numero intero a 32 bit con segno è il 19 gennaio 2038. Questo errore viene chiamato overflow intero. Qualsiasi programma o software che cerchi di incrementare la data oltre il gennaio 2038, il valore verrà invece memorizzato come un valore negativo ei sistemi lo interpreteranno come 13 dicembre 1901 anziché 19 gennaio 2038.

Con la versione Linux Kernel 5.10, gli utenti che eseguono il file system XFS dovrebbero essere orgogliosi di sentire un aggiornamento che spinge quest’anno a luglio 2486. Potrebbe non essere la soluzione ottimale, ma per i sistemi embedded e altri software sviluppati per durare per tutta la vita – it tornerà utile.

2. Monitoraggio hardware per processori AMD Zen3

Il kernel 5.10 apporta alcuni miglioramenti delle prestazioni alla CPU AMD Zen3. Guenter Roeck, uno dei manutentori del sottosistema di monitoraggio hardware (hwmon), ha inviato un aggiornamento al driver k10temp abilitando il supporto per il monitoraggio della temperatura per la CPU AMD Zen 3.

3. Supporto per “commit veloci” con il filesystem EXT4

EXT4 è uno dei file system popolari utilizzati nella maggior parte delle distribuzioni Linux. Con questa nuova versione, Kernel 5.10, EXT4 si vanta di un aumento significativo delle prestazioni di scrittura con il supporto aggiuntivo “fast commit”. Idealmente, “commit veloci” fa sì che JBD2 consenta al file system del client di eseguire commit più veloci. JDB2 è un thread del kernel necessario per aggiornare il journal del file system EXT4. Incase EXT4 non farà un commit veloce; quindi tornerà ai commit regolari predefiniti.

4. Supporto per tastiera in alluminio wireless Matias ispirata a Apple

La Matias Wireless Keyboard è una tastiera intelligente con funzionalità wireless per passare da un dispositivo all’altro in modalità wireless. Sì! Puoi utilizzare questa tastiera con un massimo di quattro dispositivi. È compatibile con macchine Mac, Windows, Android e Linux. Con la versione Linux Kernel 5.10, questo dispositivo periferico funziona immediatamente.

5. Supporto per Nintendo Switch Joy-Contro e controller Pro

Se sei un giocatore su una piattaforma Linux, allora dovresti essere felice di sapere che Linux Kernel 5.10 offre pieno supporto per Nintendo Switch Joy-Contro e controller Pro. Questo nuovo aggiornamento consente di utilizzare i dispositivi in ​​modalità wireless tramite Bluetooth o una connessione cablata tramite USB. Sono altrettanto entusiasta poiché il controller pro è uno dei migliori che ho usato.

Inoltre, ancora in fase di gioco, il kernel 5.10 ha anche il pieno supporto per il controller Sega Saturn, che utilizza una connessione USB.

6. Prestazioni migliorate per il file system Btrfs

Con ogni nuova versione del kernel Linux, ci aspettiamo sempre un aggiornamento del filesystem e dello storage. Questo nuovo kernel (5.10 LTS) potenzia le prestazioni complessive per le operazioni fsync () nel filesystem Btrfs. Una funzionalità SEV-ES aggiuntiva crittografa i registri del processore del guest: SEV (Secure Encrypted Virtualization) di AMD. Ciò impedisce l’accesso ai registri dell’ospite da parte dell’host a meno che l’ospite non abbia consentito l’accesso.

7. Avviare il kernel compresso zstd con i processori MIPS

Con la versione Linux Kernel 5.10, l’architettura MIPS (Microprocessor without Interlocked Pipelined Stages) può ora avviare il kernel compresso zstd. Inoltre, RISC-V può avviare i sistemi con il firmware EFI. Alcuni altri aggiornamenti intorno a questo sono che il kernel 5.10 introduce il batch delle richieste di I / O, che si traduce in una più rapida ibernazione e funzioni di ripresa.

8. Visualizza il supporto per Raspberry Pi 4

Linux Kernel 5.10 offre aggiornamenti al driver DRM VC4 che abilita il supporto del display per Raspberry Pi 4. Anche se Raspberry Pi 4 è in circolazione da un po ‘, il codice della pipeline di visualizzazione è sempre stato un work in progress. Con le patch recenti, Raspberry Pi 4 dovrebbe essere in buone condizioni con la versione Kernel 5.10.

9. Supporto per la restrizione io_uring

io_uring Il framework asincrono fornisce un’interfaccia a bassa latenza per le app che necessitano di un’operazione AIO ma desidera che il kernel esegua l’I / O stesso. Con la versione Kernel 5.10, io_uring ha ricevuto un aggiornamento che consente la creazione di anelli limitati. Io_uring ha due anelli per impostazione predefinita: la coda di invio (SQ) e una coda di completamento (CQ), condivise tra il kernel e l’app. Con l’introduzione degli anelli limitati, l’app host può concedere l’accesso ai suoi descrittori di file da app o ospiti non attendibili.

10. Suggerimenti per la memoria per altri processi

I sistemi Linux usano la chiamata di sistema madvise () per dire al kernel del loro comportamento per migliorare le loro prestazioni. È semplice. Tuttavia, piattaforme come Android devono passare attraverso un demone dello spazio utente centralizzato, che non è molto affidabile. Per risolvere questo problema, Linux Kernel 5.10 introduce un nuovo syscall – process_madvise (2), che è molto più veloce e affidabile.

Altre funzionalità del kernel 5.10:

  • Supporto per l’estensione ARM Memory Tagging.
  • Supporto per processore IoT Ingenic MIPS X2000 / X2000E.
  • Supporto della scheda audio Creative Labs SoundBlaster AE-7.
  • Aggiunta DeviceTree per dispositivi ARM Librem 5.
  • Scheda audio – Aggiunto supporto Creative SoundBlaster Ae-7.
  • Aggiornamenti DRM (direct rendering manager) open source aggiuntivi.
  • La brutta mitigazione della vulnerabilità Spectre è stata riscritta per ARM.

Scarica e installa il kernel Linux 5.10

Nota: anche se è possibile installare i kernel Linux principali su Ubuntu, Linux Mint e altre distribuzioni basate su Ubuntu, non lo consiglierei.

Questo perché potresti interrompere la tua distribuzione corrente, portando a una perdita definitiva di dati o a scarse prestazioni del sistema. A meno che tu non sia desideroso di testare l’hardware supportato da questa nuova versione del kernel, non aggiornare ora. Ti consiglio di attendere il prossimo rilascio della tua attuale distribuzione in quanto c’è un’alta probabilità che venga fornito con questo nuovo kernel LTS (5.10). Ad esempio, gli utenti di Ubuntu possono aspettarsi che Linux Kernel 5.10 faccia parte di Ubuntu 21.04, che verrà rilasciato nell’aprile 2021.

Tuttavia, se vuoi provare questa nuova versione del kernel, è disponibile per il download dalla pagina ufficiale. Il rilascio di Linux Kernel 5.10 apre una nuova finestra per lo sviluppo di Kernel 5.11, il primo rilascio del kernel dell’anno 2021.


Ti e piaciuto questo articolo?
Supporta il mio lavoro, facendo una donazione!

Click to comment

Leave a Reply

Esegui l'accesso per Commentare

Di tendenza