TIl Linux Kernel 5.9 è ora uscito e disponibile per le masse. Come ogni altra versione, il kernel 5.9 introduce fantastiche funzionalità insieme a driver aggiornati. Lo sviluppo di Linux Kernel 5.9 è iniziato circa due mesi fa quando Linus Torvalds ha annunciato la prima pietra miliare della release candidate (RC).

Anche se questa nuova versione offre molte caratteristiche uniche, se non sei un esperto di tecnologia o non sei mai interessato a ciò che accade dietro le quinte di un sistema Linux in esecuzione, potrebbero non sembrare così attraenti.

Questo post esaminerà alcune delle funzionalità che puoi aspettarti con Linux Kernel 5.9. Ti mostreremo anche come installare il kernel 5.9 su Fedora e Ubuntu. Immergiamoci.

Caratteristiche principali del kernel Linux 5.9

La maggior parte di queste funzionalità sono principalmente orientate verso una migliore gestione della memoria, driver e prestazioni complessive del sistema. Con le versioni del kernel, raramente abbiamo miglioramenti dell’interfaccia utente. La maggior parte di questi aggiornamenti si concentra sulle prestazioni del sistema. Gran parte dei miglioramenti alla GUI vengono apportati all’ambiente desktop. In questa nota, puoi leggere il nostro post sulle 10 migliori nuove funzionalità in GNOME 3.38, che si concentra principalmente sui miglioramenti generali dell’interfaccia utente grafica.

1. Migliore gestione della memoria anonima

Per memoria anonima, ci riferiamo alla memoria che non è supportata da file, comunemente nota come memoria malloced. Il rilascio del kernel 5.9 mira a un migliore rilevamento del carico di lavoro del sistema e alla protezione di questa memoria. Generalmente, il kernel Linux gestisce la memoria anonima inserendo le sue pagine in un elenco attivo o inattivo. Quando il sistema esaurisce le risorse di memoria (pressione della memoria), le pagine inutilizzate vengono spostate dall’elenco attivo a quello inattivo per essere nuovamente referenziato. In caso di maggiore utilizzo della memoria, vengono spostati in SWAP.

In precedenza, le pagine appena create o di scambio venivano inserite nell’elenco attivo. Ciò, a sua volta, ha portato alla rimozione forzata delle pagine utilizzate dall’elenco inattivo. Con il kernel 5.9, le pagine appena create o di scambio vengono prima inserite nell’elenco inattivo. Vengono spostati nell’elenco attivo solo dopo essere stati sufficientemente referenziati. Inoltre, per impedire alle pagine appena create o di scambio di scambiare pagine esistenti da un elenco inattivo, il kernel 5.9 è dotato di nuove funzionalità per gestire l’elenco LRU anonimo.

2. Compattazione proattiva della memoria

Per migliorare le prestazioni del sistema sui sistemi x86, il processore utilizza pagine enormi (pagine più grandi di 4KB). Sfortunatamente, le pagine enormi richiedono molta memoria libera contigua, che può essere piuttosto difficile da ottenere in una memoria altamente frammentata. Anche se il sistema Linux supporta la deframmentazione, avviene solo quando una pagina enorme necessita di allocazione e può richiedere molto tempo. Il kernel 5.9 produce la compattazione proattiva della memoria (deframmentazione), che avviene anche prima che una pagina enorme richieda l’allocazione, risparmiando così tempo per le allocazioni future.

3. Supporto per l’esecuzione di programmi BPF su ricerche socket

Berkeley Packet Filter (BPF) è una tecnologia utilizzata per analizzare il traffico di rete. Con ogni versione del kernel, ci sono sempre alcuni miglioramenti apportati al BPF. Il kernel 5.9 introduce un nuovo programma BPF denominato BPF_PROG_TYPE_SK_LOOKUP. Il programma viene eseguito quando il livello di trasporto del modello TCP / IP cerca un socket in ascolto per creare una nuova connessione (TCP) o cerca un socket non connesso per un pacchetto (UDP).

4. Consapevolezza della capacità della CPU per la classe di pianificazione della scadenza

Dal rilascio di Linux Kernel 3.14, il task scheduler di Linux supporta una classe di pianificazione con scadenza. Sfortunatamente, questa classe di pianificazione ha preso decisioni di pianificazione sbagliate poiché non era a conoscenza del fatto che le CPU hanno tassi di prestazioni diversi. Con il rilascio Kernel 5.9, la classe di pianificazione della scadenza è a conoscenza dei diversi tassi di prestazioni della CPU.

5. Supporto NFS per attributi estesi

NFS (Network File System) è un programma che consente la condivisione efficiente di file e cartelle tra sistemi Linux / UNIX. Il kernel 5.9 incorpora il supporto per attributi estesi che colmano alcune delle lacune presenti in NFS.

6. Supporto per kernel compresso ZSTD, ramdisk e initramfs

Per il processo di avvio del kernel, Linux Kernel 5.9 aggiunge il supporto per Kernel compresso con ZSTD, ramdisk e initramfs. Tutte queste funzionalità sono supportate nelle architetture x86 e x64. Zstandard (ZSTD) è un algoritmo open source sviluppato in linguaggio C e fornisce buoni tassi di compressione e decompressione.

Facebook, lo sviluppatore del programma ZSTD, è passato da initramfs compresso con xz a initramfs compresso con ZSTD, riducendo il processo di decompressione da 12 secondi a 3 secondi. Inoltre, quando applicato sul kernel, ha risparmiato 2 secondi di tempo di avvio.

7. Supporto per le istruzioni x86 FSGSBASE

Linux 5.9 offre il supporto per le istruzioni FSGSBASE da Intel. Consentono un facile accesso ai registri di base dei segmenti FS e FS. Inoltre, offre il supporto per una nuova manopola sysctl, il supporto per la crittografia in linea per i file system EXT4 e F2FS e il supporto per i regolatori del controller incorporato di Chrome OS.

8. Nuova chiamata di sistema close_range ()

Il kernel 5.9 produce una nuova chiamata di sistema: close_range (2). La chiamata consente la chiusura efficiente dei descrittori di file dopo lo stderr. La chiamata di sistema risulta essere di grande utilità per vari progetti come i gestori di servizi, libcs, container runtime, linguaggio di programmazione runtime / librerie standard (Rust / Python).

Come installare Linux Kernel 5.9

Ora che hai visto alcune di queste fantastiche funzionalità presentate dal Kernel 5.9, probabilmente stai pensando di installarlo sulla tua attuale distribuzione Linux. Questo è ciò che vedremo esattamente in questa sezione.

Tuttavia, prima di procedere, ci sono alcune cose di cui devi prendere nota; La tua attuale distribuzione potrebbe non essere ottimizzata per funzionare su Kernel 5.9. Pertanto, anche se potresti ottenere tutto il miglioramento delle prestazioni aggiornando al Kernel 5.9, potresti perdere alcune delle funzionalità ottimizzate per la tua distribuzione con la sua attuale versione del kernel.

Detto questo, ti forniremo una procedura passo passo su come aggiornare al kernel 5.9. La nostra distribuzione di destinazione in questo tutorial sarà Ubuntu e Fedora.

Installa il kernel 5.9 su Ubuntu 20.04 LTS

Per capire meglio cosa faremo, controlliamo prima la versione del kernel in esecuzione sul nostro sistema. Esegui il comando seguente:

uname -r

conoscere la versione del kernel
conoscere la versione del kernel

Dall’output sopra, possiamo vedere che stiamo eseguendo il kernel 5.4. Per eseguire l’aggiornamento, è necessario scaricare i file del kernel da installare. Esegui i comandi seguenti:

cd /tmp
wget -c https://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v5.9/amd64/linux-headers-5.9.0-050900_5.9.0-050900.202010112230_all.deb
wget -c https://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v5.9/amd64/linux-headers-5.9.0-050900-generic_5.9.0-050900.202010112230_amd64.deb
wget -c https://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v5.9/amd64/linux-image-unsigned-5.9.0-050900-generic_5.9.0-050900.202010112230_amd64.deb
wget -c https://kernel.ubuntu.com/~kernel-ppa/mainline/v5.9/amd64/linux-modules-5.9.0-050900-generic_5.9.0-050900.202010112230_amd64.deb

Una volta completato il download, ora installa i file con il comando seguente:

Scarica i file del kernel
Scarica i file del kernel

sudo dpkg -i *.deb

Scarica i file del kernel
Scarica i file del kernel

Al termine del processo di installazione, riavviare il sistema ed eseguire il file il tuo nome comando di nuovo per vedere quale kernel stai utilizzando. Dovresti vedere un output del kernel 5.9.

uname -r

Installa il kernel 5.9 su Fedora

Se sei un utente Fedora, i passaggi seguenti ti guideranno all’installazione del kernel 5.9.

Passaggio 1. Potrebbe essere necessario controllare il kernel attualmente in esecuzione sul sistema. Nel mio caso, ho installato Fedora 33 Beta, che utilizza il kernel 5.8. Esegui il comando seguente:

cat /etc/redhat-release
uname -r

Passaggio 2. Installa la chiave GPG.

sudo rpm --import https://www.elrepo.org/RPM-GPG-KEY-elrepo.org

Installa la chiave GPG
Installa la chiave GPG

Passaggio 3. Installa il repository con il comando seguente:

sudo dnf install https://www.elrepo.org/elrepo-release-8.0-2.el8.elrepo.noarch.rpm

Installa il repository
Installa il repository

Passaggio 4. Installa il kernel 5.9 eseguendo il comando seguente:

sudo dnf --enablerepo=elrepo-kernel install kernel-ml

Passaggio 5. Al termine, riavviare il sistema Fedora ed eseguire nuovamente il comando uname. Dovresti vedere un output del kernel 5.9.

uname -r

Conclusione

Questa è la nostra guida completa sulle funzionalità del kernel 5.9 e su come installarlo su Ubuntu e Fedora. Se hai domande o commenti, non esitare a premere i commenti qui sotto.


Ti e piaciuto questo articolo?
Supporta il mio lavoro, facendo una donazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *