FViene rilasciata edora 33 Beta, un progetto della comunità sponsorizzato da Red Hat. È una pre-release della versione Fedora 33 Stable, che sarà disponibile per le masse nell’ultima settimana di ottobre. Il rilascio di Fedora 33 ha suscitato entusiasmo tra gli utenti Linux con il suo significativo passaggio dal filesystem ext4 a btrfs e altre nuove caratteristiche uniche.

In questo post, esamineremo alcune di queste nuove funzionalità che puoi aspettarti e ti forniremo una guida passo passo su come aggiornare da Fedora 32 a Fedora 33.

Nuove funzionalità in Fedora 33

Come ogni altra distribuzione Linux, ogni nuova versione di Fedora include molte nuove modifiche. La maggior parte di essi è orientata al miglioramento delle prestazioni del sistema e dell’esperienza utente complessiva. Diamo un’occhiata ad alcune delle funzionalità che puoi aspettarti in Fedora 33.

1. BTRFS è il filesystem predefinito

Btrfs, un’abbreviazione per il “file system b-tree”, è un tipo di file system basato sul principio del copy-on-write. Per la prima volta da Fedora 11, Brtfs sostituirà ext4 come file system predefinito per le varianti Fedora Desktop (Fedora Workstation, Fedora KDE, ecc.) A partire da Fedora 33.

Btrfs
Btrfs

Brtfs è considerato un filesystem più stabile con molte funzionalità moderne. Includono compressione dei dati, integrità dei dati, ottimizzazione SSD, supporto di molti più dispositivi, snapshot scrivibili e altro ancora.

2. Ambiente desktop GNOME 3.38

Fedora 33 viene caricata con l’ultima versione dell’ambiente desktop GNOME – GNOME 3.38. Viene fornito con un sacco di nuove ed eccitanti funzionalità. Ne abbiamo esaminati la maggior parte nel nostro post: Le 10 migliori nuove funzionalità di GNOME 3.38. Per darti una scelta subdola, alcune delle modifiche più importanti che dovresti aspettarti sono una nuova schermata del tour di benvenuto, nuovi controlli parentali, supporto per le impronte digitali, esperienza di navigazione migliorata, hotspot WIFI con codice QR e altro ancora.

Ambiente GNOME
Ambiente GNOME

3. Fedora IoT come edizione ufficiale

Con il rilascio di Fedora 33 Beta, Fedora IoT (Internet of Things) è ora una Fedora Edition ufficiale. Questa edizione si concentra sulla fornitura di una solida base per gli ecosistemi IoT. È orientato verso dispositivi edge su un’ampia varietà di piattaforme hardware. Se sei uno sviluppatore che lavora su un progetto domestico, città intelligenti, analisi AI / ML, ecc., Fedora IoT ti offre un ambiente affidabile su cui costruire.

4. GNU Nano è l’editor di testo del terminale predefinito

Con il rilascio di Fedora 33, Nano sarà l’editor di testo predefinito per il tuo terminale. Tuttavia, ciò non significa che non puoi installare altri editor come Vim. Se sei nuovo nell’editor nano, leggi la nostra guida sulla creazione e la modifica di file di testo utilizzando la riga di comando dal terminale Linux.

GNU nano
GNU nano

5. EarlyOOM abilitato di default in Fedora 33 KDE

EarlyOOM è un demone dello spazio utente che controlla la memoria disponibile e scambia fino a 10 volte in un secondo. Se entrambe le memorie sono inferiori al 10%, questo demone interromperà il processo più esteso. Con il rilascio di Fedora 33, earlyOOM è abilitato di default in Fedora 33 KDE.

EarlyOOM
EarlyOOM

6. Swap su zRAM per impostazione predefinita

Anche se vari spin di Fedora fanno già uso di swap su zRAM, la workstation Fedora 33 utilizza di default zRAM. Altre distribuzioni Linux che hanno fatto uso di zRAM includono Chrome OS e Android. zRAM è un modulo introdotto per la prima volta nel kernel Linux 3.14 e crea un dispositivo a blocchi compressi con RAM. Il dispositivo zRAM (di solito sotto / dev / zram0) verrà utilizzato al posto della memoria di swap.

zRAM
zRAM

7. systemd-resolved abilitato per impostazione predefinita

Il team di sviluppo di Fedora ha cercato di standardizzare il servizio systemd a monte. Questo per ridurre le differenze di comportamento tra le distribuzioni Linux. Con questo sforzo, la versione di Fedora 33 viene fornita con systemd-resolved abilitato per impostazione predefinita. È un servizio systemd che fornisce la risoluzione dei nomi di rete.

8. Protezione avanzata per dispositivi ARM a 64 bit

La versione di Fedora 33 include il supporto per le nuove funzionalità di rafforzamento del codice di livello ARMv8.3 ~ 8.5, migliorando la sicurezza del sistema dagli attacchi di runtime.

9. Sfondo animato dipendente dall’ora del giorno

Anche se questo potrebbe non essere un cambiamento enorme, è davvero fantastico. Fedora 33 produce uno sfondo animato che cambia sfumature di colore a seconda dell’ora del giorno.

Sfondo di notte
Sfondo di notte

10. Aggiornamenti dei pacchetti come Ruby, Python e Perl

Con il rilascio di Fedora 33, gli utenti possono aspettarsi pacchetti di sviluppo come Ruby, Python e Perl. Anche alcuni pacchetti verranno eliminati. Questi includono Python 2.6, Python 3.4 e mod_php. Quest’ultimo è ufficialmente sostituito da php-fpm, che è più performante e sicuro. Inoltre, è stato introdotto un nuovo pacchetto, .NET Core.

Altre caratteristiche

Alcune altre modifiche che ti aspetteresti con il rilascio di Fedora 33 includono:

  • Ultimo MinGW
  • GNU Make 4.3
  • Ruby on Rails 6.0
  • Boost 1.73
  • Golang 1.15
  • glibc 2.32
  • Java 11
  • LLVM 11
  • Serie Node.js 14.x
  • Perl 5.32
  • Python 3.9
  • RPM 4.16

Ora che conosci alcune delle funzionalità che ti aspetti da Fedora 33, probabilmente stai pensando di aggiornare la tua versione attuale. La parte successiva di questo articolo ti fornirà una guida passo passo su come aggiornare Fedora 32 a Fedora 33.

Cosa sapere prima di eseguire l’aggiornamento

Anche se non abbiamo subito perdite di dati durante l’intero processo di aggiornamento, sarebbe essenziale avere un backup di tutti i tuoi dati cruciali se qualcosa va storto. È meglio prevenire che curare.

Inoltre, il processo di aggiornamento richiederà del tempo e una connessione Internet affidabile per scaricare i pacchetti richiesti.

Aggiorna a Fedora 33 Beta tramite Terminale

Passaggio 1. Avvia il Terminale ed esegui il comando seguente per ottenere gli ultimi pacchetti Fedora 32.

sudo dnf upgrade --refresh

Upgrade
Upgrade

Passaggio 2. Installare il plug-in DNF richiesto per l’aggiornamento del sistema con il comando seguente.

sudo dnf install dnf-plugin-system-upgrade

Installa DNF Plugin
Installa DNF Plugin

Passaggio 3. Procedi con il download dell’aggiornamento di Fedora 33 con il comando seguente:

sudo dnf system-upgrade download --releasever=33

Scarica Fedora 33
Scarica Fedora 33

Passaggio 4. Una volta completato il download della nuova versione, riavviare il sistema con il comando seguente e applicare l’aggiornamento.

sudo dnf system-upgrade reboot

Il processo di aggiornamento potrebbe richiedere del tempo. Per favore sii paziente. Una volta fatto, apparirà la schermata di login di Fedora 33 e tu entrerai nel tuo nuovo sistema.

Schermata di benvenuto di Fedora 33
Schermata di benvenuto di Fedora 33

Aggiorna a Fedora 33 Beta utilizzando Software Center

Durante la stesura di questo post, era disponibile solo la Fedora 33 Beta. Pertanto, il Software Center potrebbe non rilevare la disponibilità di Fedora 33. Tuttavia, possiamo fare un piccolo aggiustamento che renderà Fedora 33 disponibile in Software Center.

Passaggio 1. Esegui il comando seguente sul terminale:

gsettings set org.gnome.software show-upgrade-prerelease true

GSettings
GSettings

Passaggio 2. Riavvia / riavvia il sistema o esegui i comandi seguenti:

pkill gnome-software
gnome-software

Fedora 33 dovrebbe ora essere disponibile nel Software Center.

fedora-33
fedora-33

Passaggio 3. Fare clic sul pulsante di download per scaricare la versione di aggiornamento. Una volta terminato, vedrai un’opzione per riavviare il sistema e iniziare il processo di aggiornamento. Una volta fatto, dovresti accedere alla tua nuova versione – Fedora 33.

Schermata di benvenuto di Fedora 33
Schermata di benvenuto di Fedora 33

Divertiti con Fedora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *