La clonazione è la pratica della clonazione di un esatta copia di quelli già esistenti Live di Linux server utilizzando rsync strumento della riga di comando. Clonazione richiede 2 istanze di server – il server deve essere clonato e il server di destinazione in cui il processo di clonazione si verificherà. Rsync strumento della riga di comando consente di sincronizzare tutti i file e le cartelle dal server di essere clonato per il server di destinazione.

In questa guida, imparerete a caldo clone CentOS server con Rsync file di strumento di sincronizzazione.

Installazione Del Laboratorio

Ecco la configurazione del laboratorio che abbiamo utilizzato per questa guida.

  • Fonte Server CentOS 7 – 192.168.2.103
  • Destinazione Server CentOS 7 – 192.168.2.110

Il server di origine è quello che stiamo andando per clonare sul server di destinazione.

Installazione e Requisiti

Prima di procedere, verificare che siano soddisfatti i prerequisiti di seguito:

  • Entrambi i server devono essere in esecuzione la stessa versione del sistema operativo i.e CentOS 7.x, CentOS 8.x, etc.
  • Inoltre, il server deve disporre del file identici sistemi e la stessa configurazione del disco rigido io.e se singolo o dischi in configurazione RAID.

NOTA: Prima vasca di clonazione, garantire la disattivazione di tutti i servizi che prevedono la spedizione o la scrittura di dati e.g database, posta elettronica, etc.

Passo 1: Installare il Rsync Strumento di CentOS

 

Per la clonazione di successo nel rsync strumento da riga di comando deve essere presente su entrambi i server. Questo sarà utilizzato per il mirroring del server di origine per il server di destinazione e la sincronizzazione di tutte le differenze tra i due sistemi. Per fortuna sistemi moderni e sono dotate di rsync già pre-installato.

Per controllare la versione di rsync installato:

$ rsync --version

Se si desidera visualizzare ulteriori informazioni su rsync, eseguire il seguente comando rpm:

$ rpm -qi rsync
Controllare la Versione di Rsync in CentOS
Controllare la Versione di Rsync in CentOS

Se rsync manca, eseguire il seguente comando per installare in RHEL / CentOS / Fedora i sistemi.

$ sudo yum install rsync

Passaggio 2: Configurare il Server di Origine

Ci sono le directory e i file che si vogliono escludere dalla clonazione, perché essi sono già disponibili nel server di destinazione o vengono generati automaticamente. Questi includono il /boot, /tmp e /dev le directory.

Pertanto, è possibile creare un file di esclusione /root/exclude-files.txt e aggiungere le seguenti voci:

/boot
/dev
/tmp
/sys
/proc
/backup
/etc/fstab
/etc/mtab
/etc/mdadm.conf
/etc/sysconfig/network*

Salvare e chiudere il file di configurazione.

Passo 3: Clone CentOS Server

Con tutto il set, e procedere rsync il server remoto o server di destinazione utilizzando il comando:

$ sudo rsync -vPa -e 'ssh -o StrictHostKeyChecking=no' --exclude-from=/root/exclude-files.txt / REMOTE-IP:/
Clone CentOS Server
Clone CentOS Server

Il comando rsync tutto dal server di origine per il server di destinazione, escludendo i file e le directory che è definito in precedenza. Assicurarsi di sostituire il REMOTE-IP: opzione con destinazione indirizzo IP del server.

Dopo la sincronizzazione è fatto, riavvio il sistema di destinazione per ricaricare le modifiche e, successivamente, avviare il server utilizzando il server di origine, le credenziali. Sentitevi liberi di rimuovere il vecchio server, dato che ora avete una copia di esso.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *