Node.js è uno dei più popolari linguaggi di programmazione a dondolo settore dello sviluppo software in tutto il mondo. Mentre lo sviluppo e l’utilizzo Node.js applicazioni, un unico software, che gli sviluppatori e utenti si ritrovano sempre affidarsi a un gestore di pacchetti.

Un Node.js package manager interagisce con online repository di pacchetti (che contengono Node.js librerie, applicazioni e pacchetti correlati) e aiuta in molti modi, tra cui l’installazione del pacchetto e la gestione delle dipendenze. Alcuni gestori di pacchetti dispongono anche di progetto componenti di gestione.

Leggi Anche: 4 Responsabili di Processo per Node.js Applicazioni in Linux

Per esempio, se si sta scrivendo un applicazione web e rendersi conto che una connessione esterna libreria che implementa una determinata funzionalità all’interno dell’applicazione esiste già in un repository pubblico, è possibile utilizzare un gestore di pacchetti per installare sul vostro sistema, nella cartella applicazioni da integrare con la vostra applicazione.

Il package manager aiuta anche a specificare la libreria come un dipendenza per la vostra applicazione, in modo che qualsiasi sistema in cui è installata l’applicazione, la biblioteca sarà installato anche, per l’applicazione per funzionare correttamente.

In questo articolo, esamineremo in alto Node.js i gestori di pacchetti che è possibile installare su un sistema Linux.

1. NPM – Node.js Package Manager

npm ha bisogno di presentazioni in Node.js ecosistema. Ma che cosa è npm? npm è una combinazione di molte cose, davvero un Nodo package manager, npm del Registro di sistema, e npm client a riga di comando.

Prima, npm è un cross-platform Node.js package manager che è stato sviluppato per aiutare JavaScript gli sviluppatori di condividere facilmente il loro codice in forma di pacchetti. Per installare e pubblicare i pacchetti, gli sviluppatori di utilizzare un client a riga di comando chiamato npm, che viene utilizzato anche per la gestione della versione e la gestione delle dipendenze. Funziona su Linux e altri sistemi UNIX, Windows e macOS.

Inoltre, npm è anche una cassetta di sicurezza repository online per la pubblicazione di open-source Node.js progetti come le librerie e le applicazioni. È uno dei più popolari e più grande open-source software registri sul web. È possibile utilizzare gratuitamente, un’opzione che permette di creare pacchetti di pubblicare aggiornamenti, verifica delle dipendenze, e fare di più.

Leggi Anche: 18 Migliori NodeJS Framework per gli Sviluppatori

In alternativa, è possibile iscriversi per npm Pro per godere di un premio di esperienza di sviluppo che viene fornito con molti vantaggi, come quelli privati. Grande team di sviluppo che lavorano su progetti aziendali critici può optare per npm Enterprise che consenta loro di sviluppare pacchetti internamente che non è condiviso pubblicamente.

Il npm client a riga di comando è distribuito con la Node.js pacchetto, questo significa che quando si installa Node.js sul sistema Linux, si ottiene automaticamente npm installato troppo. È interessante notare che, npm è utilizzato per installare tutti gli altri Node.js package manager descritto di seguito.

npm supporta anche JavaScript la sicurezza, l’integrazione di npm con strumenti di terze parti, come ad esempio CI/CD (Continuous Integration/Consegna Continuai sistemi di e molto di più.

Per installare la versione più recente di Node.js e NPM su sistemi Linux, seguire i comandi del rispettivo distribuzione Linux.

L’installazione di NPM su Debian e Ubuntu

$ curl -sL https://deb.nodesource.com/setup_14.x | sudo -E bash -
$ sudo apt-get install -y nodejs

L’installazione di NPM su CentOS, RHEL, e Fedora

# curl -sL https://rpm.nodesource.com/setup_14.x | bash -
# yum -y install nodejs
Or
# dnf -y install nodejs

2. Filati – Node.js Package Manager

Non solo è Filato un modo veloce, sicuro, affidabile, e open-source package manager, ma è anche un project manager per stabile e riproducibile progetti. Filato funziona ovunque: su Linux, Windows e macOS, e altri sistemi operativi UNIX-like che supportano Node.js.

Come un gestore di pacchetti, permette di condividere il codice attraverso un pacchetto con altri sviluppatori in tutto il mondo. Allo stesso modo, è possibile utilizzare anche il codice da altri sviluppatori dell’applicazione.

Filato supporta gli spazi di lavoro per le piccole, medie e grandi monorepo progetti grazie alla possibilità di dividere il progetto in sotto-componenti memorizzati all’interno di un unico repository. Un’altra caratteristica fondamentale di Filato è la cache non in linea, che permette di lavorare bene anche quando la rete è giù.

Filato viene fornito anche con un modulare API che può essere estesa tramite plugin. È possibile utilizzare i plugin ufficiali o scrivere il proprio. Plug-in può essere utilizzato per aggiungere nuove funzionalità, nuovi sistemi di risoluzione, nuovo linker, nuovi comandi, si registra per alcuni eventi, e può essere integrato con gli altri. Inoltre, è dotato di un Plug’n’Play (PnP) API che permette di analizzare l’albero delle dipendenze in fase di runtime.

Inoltre, Filato è anche ben documentato e alcune delle sue caratteristiche sono ancora in incubazione, quali i vincoli, il rilascio del flusso di lavoro e “zero-installare” che è più di una filosofia e di una funzione.

Per installare la versione più recente di Filato sui sistemi Linux, è necessario prima installare Node.js sul sistema, e quindi installare il Filo utilizzando i seguenti comandi sul vostro rispettivo distribuzione Linux.

L’installazione di Filato su Debian e Ubuntu

$ curl -sS https://dl.yarnpkg.com/debian/pubkey.gpg | sudo apt-key add -
$ echo "deb https://dl.yarnpkg.com/debian/ stable main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/yarn.list
$ sudo apt update
$ sudo apt install yarn

L’installazione di Filato su CentOS, RHEL, e Fedora

# curl --silent --location https://dl.yarnpkg.com/rpm/yarn.repo | sudo tee /etc/yum.repos.d/yarn.repo
# rpm --import https://dl.yarnpkg.com/rpm/pubkey.gpg
# yum install yarn
OR
# dnf install yarn

3. Pnpm – Node.js Package Manager

pnpm è un veloce, spazio su disco efficiente, e open-source package manager. È cross-platform, funziona su Linux, Windows e macOS. A differenza di npm e filato che creare piatto node_modules directory pnpm funziona un po ‘ diversamente: crea un non-flat node_modules layout con i link simbolici per creare una struttura nidificata di dipendenze.

Il file all’interno node_modules sono collegati da una singola content-addressable di archiviazione. Questo approccio è efficace che permette di salvare gigabyte di spazio su disco.

Non flat node_modules approccio rende anche pnpm severa quando si tratta di dipendenza, permette un pacchetto solo l’accesso delle dipendenze specificato nel pacchetto.json file. Ha anche il supporto integrato per le aree di lavoro significa che è possibile creare un’area di lavoro di unire più progetti all’interno di un unico repository.

Soprattutto, pnpm può essere facilmente utilizzato in diverse CI applicazioni come Travis, Semaforo, AppVeypr, a Vela e CI. E si può configurare il vostro progetto in modo tale che gli altri utenti possono solo utilizzare pnpm ma non l’altro Node.js i gestori di pacchetti di cui sopra, per esempio, quando qualcuno tenta di eseguire “npm install” o “filato installare”.

pnpm supporta anche alias che consentono di installare i pacchetti con nomi personalizzati, da riga di comando il completamento della scheda, e utilizza un file di blocco chiamato pnpm-lock.yaml.

Il modo più semplice per installare pnpm è utilizzando npm gestore di pacchetti come mostrato in figura.

L’installazione di Pnpm su Debian e Ubuntu

$ sudo npm install -g pnpm

L’installazione di Pnpm su CentOS, RHEL, e Fedora

# npm install -g pnpm

In questo articolo, abbiamo esaminato top Node.js i gestori di pacchetti che è possibile installare Linux. Vorremmo sapere i vostri pensieri su questo articolo, condividere con noi tramite il modulo di feedback al di sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *